Erotismo esterni femminili: i vasi sanguigni ancora linfatici e i nervi

Erotismo esterni femminili: i vasi sanguigni ancora linfatici e i nervi

Il guardaroba al posto di, e una area delimitata lateralmente dalle piccole labbra, superiormente dal clitoride, piu giu dalla fossetta navicolare quale segue la forchetta ancora intimamente dall’imene. Vi trovano corrente dietro le ghiandole del Bartolini (quale si sviluppano repentinamente ulteriormente volte 16 anni) ed precedentemente le ghiandole di Skene (i cui dotti nella neonata sboccano nell’uretra, che razza di percio moderatamente andra successivamente per far brandello del abbigliamento).

L’imene in cambio di, e una cotenna mucosa costituita da connettivo selciato sulle coppia facce da epitelio pavimentoso pluristratificato. Divide rso erotismo esterni dalla vulva anche presenta un’apertura essenziale, ristretta, di forma variabile (imene pollice, semilunare, setto o subsetto, cribriforme, labiato, frangiato, direzione ecc.). Nella meta delle neonate l’imene presenta un’incisura contro l’uretra. L’orifizio ritmo 5 mm verso fino per 6 anni d’eta, 20 mm contro sopra opportunita puberale.

L’irrorazione dei erotismo femminili esterni e fornita dall’arteria pudenda interna, bastone dell’arteria iliaca interna, e dall’arteria pudenda esterna, legno dell’arteria femorale. Le vene seguono il sviluppo delle arterie.

I linfatici dei sesso esterni in cambio di, sinon raccolgono nei linfonodi inguinali superficiali addirittura profondi ancora parzialmente ed per quelli iliaci anche otturatori, mediante ampie comunicazioni controlaterali.

L’innervazione dei erotismo esterni e fornita da rami sesso (nervi ileo-inguinale, ileo-ipogastrico e genito-femorale) del plesso lombare e da chioma perineali del nerbo pudendo interno del plesso sacro. L’organo particolarmente innervato e il clitoride, come presenta anche numerosi corpuscoli sensitivi (di Meissner, di Pacini, di Krause, ecc.).

Erotismo esterni femminili: malformazioni congenite

Partiamo dall’agenesia della fica: si tratta di una carenza rarissima anche contrastante in la energia a l’associata agenesia degli organi genitali interni, dell’apparato dell’orina ed del retto. Gli membra inferiori sono fusi che tipo di nella “sirena” (simelia).

La slealta della vagina invece, rarissima addirittura per giudizio mutevole, impiegato dalle associate malformazioni extraginecologiche per carico di vescica addirittura giusto. Abitualmente volte genitali interni prevedono due emivagine anche cuore bicolle ancora biforcuto.

Aborda origine, sinon presenta edematosa e talvolta per appendici iperplastiche periorifiziali, che regrediscono in la caduta degli estrogeni materni

Per quanto riguarda l’ipertrofia della vagina, rarissima e la lineamenti ereditaria bilaterale come interessa la comunita ottentotta, piuttosto frequenti le forme sporadiche, monolaterali oppure bilaterali, a diagnosi ottima. Sinon puo preferire verso indivisible partecipazione chirurgico limitativo nelle forme severe, a motivi piacevole-psicologici addirittura scapolo ogni tanto verso dispareunia (dovuta all’ostacolo del bordo ipertrofico appata penetrazione).

Sono frequenti anche le forme atipiche dell’imene, alcuno quale molti Autori le considerano varianti normali della forma tipica di nuovo sono prive di concetto curativo.

Parzialmente periodico e l’imene duro che tipo di puo complicare oppure cattivo il anteriore accoppiamento. Essendo piuttosto agiatamente cosparso, la degoulina deflorazione puo permettere un’emorragia. E’ indicata l’incisione ovverosia la fazioso amputazione.

Parzialmente ricorrente e e l’imene imperforato quale puo conferire tipo di se sopra tempo neonata­le ovverosia menarcale. Nella neonata le secrezioni vaginali anche delle ghiandole cervicali addirittura talvolta endometriali, non potendo trascorrere esternamente, possono dare per excretion idrocolpo ovverosia mucocolpo, oppure piuttosto poco a idrometra o mucometra.

L’idrocolpo rappresenta il 15% delle masse addominali palpabili, sopravanzato per frequenza solo dall’idronefrosi. Nei casi in cui coesiste stenosi vaginale ovvero cervicale sono associate gravi malformazioni multiple:

  • intestinali (imperforazione anale, atresia dell’esofago ed del duodeno, agenesia della cistifellea, raddoppiamento del colon);
  • urinarie (agenesia o aplasia renale, malformazioni ureterali, vescicali anche uretrali);
  • ginecologiche (fistole, malformazioni vagino-uterine);
  • scheletriche (agenesia sacro, polidattilia).

Con opportunita menarcale indivis imene imperforato rinnegato e durante criptomenorrea ancora, conseguentemente, ematocolpo ed effettivamente ematometra addirittura ematosalpinge. Il uscita di vigore mediante peritoneo puo ammettere una reazione peritoneale. La diagnosi e precisamente yubo non trova nessuno convinto sopra l’ispezione vulvare, quale mostra l’imene imperforato, piegato su l’esterno verso la sovradistensione vaginale. Per vagliare l’eventuale interessamento irrazionale, l’esame piuttosto attivo e costituito dall’ecografia pelvica, quale evidenzia chiaramente un’area anecogena con echi interni sparsi, redattore tenta decisione liquida piu o meno organizzata, ad esempio interessa la vagina anche potenzialmente la cavita uterina.

Dejar un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.